Why I Am Against The Syrian Regime – “Vogliamo la Siria Libera” responds

Posted: 03/29/2012 by editormary in Europe, Grassroots Activism, Human Rights, Internet and Communication, Opinions and Letters, People's Movements / Struggles, Resistance, Somoud: Arab Voices of Resistance, Strategy for Liberation, Syria

We Want A Free Syria / Vogliamo la Siria Libera. Syrian Italians, Syrians and Italians together in the struggle for freedom. Italo-siriani, siriani ed italiani insieme nella lotta per la libertà.

A group of Syrian Italians, joined by Syrians and by Italian sympathisers for the cause of a Syria free of the dictatorial and brutal rule of the Assad regime has been communicating (and often organising actions) together in a group that meets under “Vogliamo la Siria Libera” (We Want Syria to be Free) and other internet groups. Mirco Tau asked a simple question to everyone, “Why are you against the regime?” and the answer of some of the members follows (in English and Italian).

Why we are against the regime 

* I am against this regime for the simple fact that after 40 years it has reduced the country to their own family farm where they think they are able to do things any way that suits them, depriving everyone else of their citizenship rights. I am against this regime because it’s been able to take the smiles away from children. -FS

* I am against the regime because any regime that uses violence against dissent is a sick regime. The dimensions and the tenacity of the dissent is the proof that there is no conspiracy directed by foreign agents or secret powers. It is a revolution of the people for their most basic rights. -MR

* I am against the regime for the simple reason that it is killing children, women, young people and elderly people in a systematic way, with no regard at all for human rights, the internal or international public opinion, as it lies until the bitter end, accusing the entire world of making a coalition against it with the lie of a conspiracy… It is a regime that for over 40 years has considered Syria and the Syrians as private property to manage in a personal way, subjugating civil living to the fear and terror of the secret services that control everything in the country, even personal relationships such as marriage! It is a regime that took power with blood and for 40 years has hidden behind false elections where systematically there was a 99.9% victory of false consent. A regime that has managed to weave ambiguous relationships with the rest of the Arab world and beyond… blackmailing its allies as it wishes and managing its dirty business without anyone being able to raise their voice against it… such a Nazi-Fascist regime of the sort should not exist in this day and age!  -MGN

* In addition to the violence, rape, repression, corruption, deaths… I am against the regime because a mother has been deprived of her own son for over 35 years, because he was exiled in Italy without permission to return to his homeland, for the sole reason that it is supposed that he is against the regime, a supposition that has broken up a family, caused litres of tears to run from the eyes of my grandmother and made my father live alone, alone without his parents, brothers and sisters, relatives and friends from his childhood. Alone with no one to give him comfort or help when he was in need, because only your family truly understands you and helps you in the darkest moments. Now I listen to my father (a severe and upright man) speak on the phone with a broken and trembling voice to his mother of 95, who now no longer hears or recognises anyone, repeating in the sweetest way, “mamma, do you remember me? I am your son. O mamma, forgive me and be proud of me, mamma, don’t cry and you will see that one day we will see one another again.” And she cries saying, “in paradise, my son. We’ll see each other in paradise if God so wills it.” This breaks my heart, to hear those words, but as long as I live, I will fight against this regime. -GZ

ان تطلق النار على مسلح فهذا مبرر. ان تطلق النار على مدني، فهذه جريمة. أما أن تطلق النار على المستشفيات * فهذه نازية وفاشية

Faisal Kassem wrote: I could accept the fact that you shoot at an armed revolutionary, but to shoot at a civilian is a crime and to bomb hospitals is nothing but Nazism and Fascism. -MT

* The Syrian regime has been compared to a mafia regime, but I think it is light years away from that, the mafia avoids killing women and children while the Syrian regime uses such atrocities to bring fear to the men. THERE IS NOTHING MORE DESPICABLE THAN THIS! Not even in the history books have I ever read about a regime that is comparable to the Syrian one. -IS

* I am against the regime because I am tired of hearing promises and speeches by the corrupt authorities, while they are shamelessly talking about fighting corruption. I am against the regime because I don’t want any Syrian citizen to spend his life in prison, to die from torture or to leave prison in a state of madness only because he has expressed his opinion. I am against the regime because I don’t want to see children scrounging through trash dumpsters only to find the remains of our meals, surrounded by the atrocious odour of a country where wealth is robbed every day by those who should be governing. I am against the regime because I don’t want the dream of young Syrians become exile and not travel. How sad it makes me to read in the local papers about their success in the lands of their diaspora, with the indication (of Syrian origins) only because their country gives them no possibility of expressing their talents. I am against the regime because I don’t want the young people of my nation to spend their lives studying and then leaving their degree in a drawer to go in search of a job (labourer, builder, taxi driver), while as time goes by they forget all that they have learned. I am against the regime because I want to see the plates on the scales of justice be in balance, I want to see the sick enter in the hospitals, not in slaughterhouses, because I want to see a profound reform of the system of instruction, police, the military and all the national institutions. I am against the regime because it taught us its slogans since we were children and they remained only slogans. I am against the regime because I don’t know who represents the people; I have recently discovered that one of the men in power is Mansour and I discovered it only because those who accompany him violently attacked a child, ruining his face only for a verbal discussion the child had with is youngest son. I am against the regime because it gets its help from evil persons only to protect its interests. I am against the regime because it invokes democracy, but it sets its militia against every individual who is asking for freedom. I am against the regime because I am tired of recognising the individual errors that have caused thousands of martyrs. I am against the regime because it says it fights against armed gangs and its death squads (Shabbiha) bring arms and use them brazenly against the protesters. I am against the regime because it invokes reforms and at the same time raises the rank of its corrupt affiliates and protects those who are responsible for the massacre of so many innocents. I am against the regime because it talks about conspiracies against it, as if it were doing its duty towards its people. Lastly, I am against the regime, I am against the opposition, I am against every drop of blood that a Syrian citizen shed, whatever his opinion may be. I am with the free Syrian people. -HD

* I am against the regime because its folly is not killing only the Syrian people, but it is trampling over the rights of all of humanity, and it has no pity, no mercy for anyone… There is a document that is essential as an ideal for all people to aspire to from every nation: the Universal Declaration of Human Rights. In the preamble it is written: “Whereas recognition of the inherent dignity and of the equal and inalienable rights of all members of the human family is the foundation of freedom, justice and peace in the world,

Whereas disregard and contempt for human rights have resulted in barbarous acts which have outraged the conscience of mankind, and the advent of a world in which human beings shall enjoy freedom of speech and belief and freedom from fear and want has been proclaimed as the highest aspiration of the common people,

Whereas it is essential, if man is not to be compelled to have recourse, as a last resort, to rebellion against tyranny and oppression, that human rights should be protected by the rule of law,

Whereas it is essential to promote the development of friendly relations between nations,

Whereas the peoples of the United Nations have in the Charter reaffirmed their faith in fundamental human rights, in the dignity and worth of the human person and in the equal rights of men and women and have determined to promote social progress and better standards of life in larger freedom,

Whereas Member States have pledged themselves to achieve, in co-operation with the United Nations, the promotion of universal respect for and observance of human rights and fundamental freedoms,

Whereas a common understanding of these rights and freedoms is of the greatest importance for the full realization of this pledge… for this reason I believe that the Syrian people are struggling not only for themselves but for the whole of humanity. May Allah grant them victory. – JL

* I am against the regime because I am a TRUE ANTI-FASCIST and this regime is a NAZI regime.- PP

* I am against the regime, but I have used all the words I have to express the rage I feel for the atrocities it is committing, and I am finished with all the words to express the offence regarding a world (other regimes) that in part are looking silently at the massacre, and in part is unrepentant and unpunished while they feed the bloody regime. The words are ending, but there is still Faith, and it is Faith alone that sustains me against this regime outside every “human” logic. InshAllah the change is coming soon. -TI

* I principally am against the violence and it is clear that I also must say that to make the hostilities in Syria end, a No Fly Zone is needed. Don’t call me a warmonger because I still believe that diplomacy has to be used if there are intermediaries who are able to bring that ahead and who can at the same time assure that in the meantime, all violence ceases. -AC

* Before the March 2011 revolution.

I am an Italian journalist and I have always been against the Assad regime. I have always been against the regime because every regime wants to have total control of persons and I am a free woman, I would never renounce my independence and dignity.

I have always been against the regime because it incarnates the opposite of all the values in which I believe.

I have always been against the regime because human life is sacred, and the Assad’s for 40 years, have killed women, children, the young and the old.

I have always been against the regime because the regime whoever brings its armoured tanks into the cities and shells unarmed civilians is nothing but a criminal.

I have always been against the regime because the practice of censorship negates the freedom of the word, of thought, of opinion.

After the Revolt for Dignity

I am against the regime because it is true that I am Italian, but my blood is Syrian.

I am against the regime because I have never seen my land of origin and for thirty years, could not even talk about it.

I am against the regime because I saw the Syrian border from afar, but I could not go near it.

I am against the regime because that day I felt alone in the world, without roots, without a place to call home.

I am against the regime because it robbed me of my identity.

I am against the regime because it impeded me from living a great love story, the love of one’s homeland…

I am against the regime because every time that a new martyr falls a part of me dies.

I am against the regime because for every child that cries or who shakes in fear, my heart breaks.

I am against the regime because I never have forgotten the massacre of Hama and I will never forget the massacres of Homs.

I am against the regime because I am Syrian. I am a free Syrian and I would die to defend my country. -AD

* I am against the regime because I am the son of a dissenter, brother of a martyr, cousin of two martyrs, I am a dissenter until victory. -MT

* I am against the regime because I am against every form of dictatorship, especially if it is a dictatorship tolerated by powers that take advantage of it when they could make it go down in a week. I am against the regime because I believe in the human rights that you can recognise on the streets, not in the conventions and treaties signed during gala dinners and aperitifs by people who give to themselves from these achievements, which are often completely unknown by the true subjects. I am against the regime because one cannot allow that innocents live a life of terror or that they don’t live at all only because fate made them be born in that place. I am against (all) the dictatorial regimes because there are people who continue to negate the evidence with empty rhetoric and propaganda and because there are other superficial and a-critical people who continue, incredibly, to believe them.  -MMB

perché siamo contro il regime

* Sono contro questo regime per il semplice fatto che dopo 40 anni ha ridotto il paese ad una loro fattoria familiare dove credono di potere fare e disfare come vogliono loro privando tutti dei loro diritti di cittadinanza. Sono contro questo regime perchè è riuscito a togliere il sorriso dal volto dei bimbi. -FS

* Sono contro il regime perché qualsiasi regime che utilizza la violenza contro il dissenso è un regime malato. Le dimensioni e la tenacia del dissenso è la prova che non è un complotto da registi stranieri o poteri forti. E’ un rivoluzione del popolo per i loro più basilari diritti -MR

* Sono contro il regime per il semplice motivo che sta uccidendo bambini,donne ,giovani ed anziani in modo sistematico fregandosene dei diritti umani,dell’opinione pubblica interna ed internazionale ,mentendo fino alla fine accusando l’intero mondo di coalizzarsi contro di lui con la menzogna del complotto……un regime che da più di 40 anni considera la Siria e i siriani una sua proprietà da gestire come meglio crede soggiogando la vita civile alla paura e al terrore dei servizi segreti che nel paese controllano tutto anche i rapporti personali come il matrimonio! Un regime che ha preso il potere con il sangue e che per 40 anni si è nascosto dietro a delle false elezioni dove vinceva sistematicamente con il 99.9 % di falsi consensi, un regime che è riuscito a tessere dei rapporti ambigui con il resto del mondo arabo e non …..ricattando i suoi alleati a suo piacimento e gestendo i suoi loschi affari senza che nessuno abbia mai alzato la voce…………un regime del genere nazi-fascista,oggi non deve esistere più! –MGN

* Oltre per le violenze, stupri, repressione,corruzione, morti,… io sono contro il regime perchè una madre è stata privata di suo figlio per oltre 35 anni, pechè esiliato in Italia senza il permesso di tornare nella sua terra natia, per il solo fatto che si suppone che sia contro il regime, una supposizione che ha spezzato una famiglia, fatto versare litri di lacrime a mia nonna e fatto vivere mio padre solo, solo senza genitori, fratelli, parenti e gli amici dell’infanzia, solo senza qualcuno che potesse dargli conforto e aiuto quando ne aveva bisogno, perchè solo la tua famiglia ti capisce veramente e aiuta nei momenti più difficili. Ora sento mio padre (uomo fermo e severo) parlare a telefono con voce spezzata e tremolante con sua madre di 95 anni, che ormai non sente e riconosce più nessuno, che le ripete in modo dolce «mamma mi riconosci? sono tuo figlio, o mamma perdonami e sii orgogliosa di me, mamma non piangere vedrai che ci rivedremo» e lei piangendo gli dice «nel paradiso figliolo, nel paradiso ci rivedermo se Dio vuole» mi si spezza il cuore sentire quelle parole ma io finche vivrò lotterò contro questo regime. -GZ

ان تطلق النار على مسلح فهذا مبرر. ان تطلق النار على مدني، فهذه جريمة. أما أن تطلق النار على المستشفيات * فهذه نازية وفاشية

faisal kassem ha scritto: potrei accettare il fatto che tu spari a un rivoluzionario armato ,ma sparare a un civile e un crimine e bombardare gli ospedali non e altro che nazismo e fascismo -MT

* Si era paragonato il regima siriano ad una regime mafioso,ma invece e’ lontano anni luce ,la mafia evita di uccidere bambini e le donne mentre il regime siriano usa tale atrocita’ per spaventare gli uomini PIU’ INFAMI DI COSI’ NON ESISTE !neanche nei libri di storia non ho mai letto di un regime paragonabile a quello siriano… -IS

* Prima della rivolta

Sono contro il regime perché mi sono stancato di ascoltare promesse e discorsi da parte delle autorità corrotte, mentre parlano spudoratamente di lotta alla corruzione. Sono contro il regime perché non voglio che nessun cittadino siriano passi la vita in prigione, muoia a causa della tortura o esca di prigione ormai senza senno solo perché ha espresso una sua opinione. Sono contro il regime perché non voglio vedere bambini rovistare nei cassonetti e mangiare gli avanzi dei nostri pasti circondati da un odore atroce in un Paese dove la ricchezza viene ogni giorno rubata da chi dovrebbe governare. Sono contro il regime perché non voglio che il sogno dei giovani siriani diventi l’emigrazione e non il viaggio. Così come mi rattrista leggere sui giornali locali dei loro successi nelle terre della diaspora, con l’indicazione (siriano d’origine) solo perché nel loro Paese non trovano possibilità di esprimere le proprie capacità. Sono contro il regime perché non voglio che i giovani della mia Nazione passino la vita a studiare per poi lasciare la laurea in un cassetto e andare in giro a cercare un lavoro (operaio, muratore, tassista), mentre l’avanzare del tempo fa dimenticare loro ciò che hanno imparato. Sono contro il regime perché voglio vedere le braccia della bilancia della giustizia equipararsi, voglio vedere i malati entrare in ospedale, non in macelli, perché voglio vedere una riforma profonda del sistema d’istruzione, di polizia, dell’esercito e di tutte le istituzioni nazionali. Sono contro il regime perché il regime ci ha insegnato i suoi slogan da quando eravamo piccoli e sono rimasti solo slogan. Sono contro il regime perché non so chi rappresenta il popolo; ho scoperto di recente che uno degli uomini al potere è Mansour e l’ho scoperto solo perché i suoi accompagnatori hanno deturpato il viso di un bambino per un diverbio a scuola con il minore dei suoi figli.

Dopo la rivolta

Sono contro il regime perché si fa aiutare da persone infami per tutelare i suoi interessi.

Sono contro il regime perché invoca la democrazia, ma scatena il suo esercito contro ogni individuo che chiede libertà. Sono contro il regime perché mi sono stancato di riconoscere gli errori individuali che hanno causato migliaia di martiri. Sono contro il regime perché dice di lottare contro bande armate e i suoi squadroni della morte (shabbiha) portano e usano spudoratamente le armi contro i manifestanti. Sono contro il regime perché invoca riforme e allo stesso tempo eleva di grado i suoi affiliati corrotti e protegge i responsabili del massacro di tanti innocenti. Sono contro il regime perché parla di complotto ai suoi danni, come se intanto stesse facendo il suo dovere nei confronti del suo popolo.

Infine

Sono contro il regime

Sono contro l’opposizione

Sono contro ogni goccia di sangue che versa un cittadino siriano, qualunque sia la sua opinione

Sono con popolo siriano libero. -HD

* Sono contro il regime perchè la sua follia non uccide soltanto il popolo siriano ma calpesta i diritti dell’ intera umanità, e non si pente di nulla, non ha pietà per nessuno…… C’ è un documento che è essenziale come ideale da raggiungere da tutti i popoli e da tutte le Nazioni: La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Nel preambolo c’è scritto: ” Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo;

Considerato che il disconoscimento e il disprezzo dei diritti dell’uomo hanno portato ad atti di barbarie che offendono la coscienza dell’umanità, e che l’avvento di un mondo in cui gli esseri umani godono della libertà di parola e di credo e della libertà dal timore e dal bisogno è stato proclamato come la più alta aspirazione dell’uomo;

Considerato che è indispensabile che i diritti dell’uomo siano protetti da norme giuridiche, se si vuole evitare che l’uomo sia costretto a ricorrere, come ultima istanza, alla ribellione contro la tirannia e l’oppressione;

Considerato che è indispensabile promuovere lo sviluppo dei rapporti amichevoli tra le Nazioni;

Considerato che i popoli delle Nazioni Unite hanno riaffermato nello Statuto la loro fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nell’eguaglianza dei diritti dell’uomo e della donna, ed hanno deciso di promuovere il progresso sociale e un migliore tenore di vita in una maggiore libertà;

Considerato che gli Stati membri si sono impegnati a perseguire, in cooperazione con le Nazioni Unite, il rispetto e l’osservanza universale dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali;

Considerato che una concezione comune di questi diritti e di queste libertà è della massima importanza per la piena realizzazione di questi impegni ……. Per questo credo che il popolo siriano stia lottando non solo per sè stesso ma per l’ intera umanità. Che Allah gli dia la vittoria.  -JL

* Sono contro il regime perchè sono un ANTIFASCISTA VERO e questo regime è NAZISTA.. -PP

* Io sono contro il regime , ma ho esaurito financo le parole per esprimere la rabbia per le atrocità che questi commette , e sto esaurendo pure le parole per esprimere lo sdegno di un mondo (altri regimi) che in parte guarda silente il massacro , e in altra parte impenitente e impunito foraggia il regime sanguinario. Le parole si stanno esaurendo , ma c’è la Fede ; ed è la Fede che mi sostiene contro questo regime fuori da ogni logica “umana”. InshAllah il cambiamento è prossimo. -TI

* Io principalmente sono contro la violenza sia chiaro pero’ devo dire che per far cessare le ostilità in Siria sarebbe necessaria una no fly zone, non datemi del guerrafondaio he pero’ credo che la diplomazia si possa usare se ci sono intermediari che riescano a portarla avanti e che si assicurino che nel frattempo cessioni le violenze. -AC

* Prima della rivolta del marzo 2011

Sono una giornalista italiana e sono contro sempre stata il regime degli Assad.
Sono sempre stata contro il regime perché ogni regime vuole avere il controllo totale delle persone e io sono una donna libera, che mai rinuncerebbe alla sua indipendenza e dignità.
Sono sempre stata contro il regime perché incarna l’opposto di tutti i valori in cui credo.
Sono sempre stata contro il regime perché la vita umana è sacra e gli assad, da 40 anni, uccidono donne, bambini, giovani, anziani.
Sono sempre stata contro il regime perché chi schiera i carro armati nelle città e spara sui civili disarmati non è che un criminale.
Sono sempre stata contro il regime perché pratica la censura e nega la libertà di parola, di espressione, di opinione.

Dopo la Rivolta della dignità

Sono contro il regime perché è vero che sono italiana, ma il mio sangue è siriano.
Sono contro il regime perché non ho mai visto la mia terra d’origine e per trent’anni non ne ho mai potuto parlare.
Sono contro il regime perché un giorno ho visto da lontano il confine siriano ma non mi sono potuta avvinare.
Sono contro il regime perché quel giorno mi sono sentita sola al mondo, senza radici, senza una casa.
Sono contro il regime perché, mi ha privato della mia identità.
Sono contro il regime perché mi ha impedito di vivere un amore grande, l’amor di patria…
Sono contro il regime perché ogni volta che cade un nuovo martire muore una parte di me.
Sono contro il regime perché per ogni bambino che piange o che trema dalla paura mi si stringe il cuore.
Sono contro il regime perché non ho mai dimenticato il massacro di Hama e mai dimenticherò il massacri di Homs.
Sono contro il regime perché sono siriana, sono una siriana libera e morirei per difendere la mia patria -AD

* sono contro il regime perché:sono figlio di un oppositore,fratello,di un martire,cugino di due martiri,sono un oppositore fino alla vittoria -MT

* Sono contro il regime perché sono contro ogni forma di dittatura,peggio se si tratta di dittature tollerate da poteri che le sfruttano quando potrebbero metterci una settimana per rovesciarle. Sono contro il regime perché credo nei diritti umani che vanno riconosciuti per le strade,non nelle convenzioni e nei trattati firmati tra convenevoli e aperitivi da gente che si bea di testi di cui i veri destinatari spesso non saranno mai neanche a conoscenza. Sono contro il regime perché non si può ammettere che innocenti vivano una vita di terrore o addirittura non vivano solo perché la sorte li ha fatti nascere in quel posto. Sono contro (tutti) i regimi dittatoriali perché c’è gente che continua a negare l’evidenza con propagande vuote e retoriche e perché c’è altra gente acritica e superficiale che continua incredibilmente a crederci. -MMB

Advertisements
Comments
  1. mirco tau says:

    grande lavoro Mary Rizzo,ti posso assicurare che sei una persona con un grande cuore,anima trasparente e mente illuminata,un abbraccio forte per una persona che ama la libertà per davvero.

  2. mariano manuel bartiromo says:

    Bellissimo lavoro ! (fa effetto vedermi tradotto in inglese:) )

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s